0
Altran, si valuta un accordo ponte

Il 18 luglio 2016, si è svolto a Roma l’incontro concordato tra Filcams – Fisascat – Uiltucs e la direzione di Altran Italia Spa, per la verifica di un accordo relativo al Premio di Risultato.

A fronte della rinnovata richiesta sindacale di avviare la trattativa affrontando questioni di merito, per estendere a una platea più ampia di lavoratori il godimento dei benefici derivanti dal raggiungimento dei risultati e degli obiettivi concordati, oggi sbilanciati sulla fascia dirigenziale, l’azienda ha risposto di fatto con un ulteriore rinvio, proponendo un ulteriore “accordo ponte” sul PdR, adducendo la motivazione che ormai non ci sarebbero i tempi tecnici per procedere con una trattativa di rinnovo su nuove basi come richiesto dalle organizzazioni sindacali.

Va osservato che dopo un periodo di difficoltà e un processo di ristrutturazione che ha interessato sia le sedi operative che lo stesso quadro dirigente, l’azienda fa registrare da almeno tre anni la crescita costante degli utili e della propria presenza sul mercato di riferimento; oggi si colloca al quarto posto tra i competitor del mercato di riferimento nazionale ed al primo rispetto all’intera compagine europea.

Quanto sopra evidenzia la necessità e soprattutto l’opportunità, dal punto di vista sindacale, di affrontare il negoziato per il rinnovo in termini adeguati alla realtà, in modo innovativo, meno selettivo più premiante per una base di riferimento più ampia.

Il periodo pre-feriale e la sostanziale chiusura da parte dell’azienda ad una autentica trattativa di rinnovo, costringe oggi i sindacati a valutare la proposta aziendale; pertanto Filcams, Fisascat e UILTuCS e le RSA/RSU presenti alla trattativa ritengono necessaria una rapida consultazione dei lavoratori e lavoratrici, mediante lo svolgimento di assemblee in tutte le sedi aziendali da tenersi entro il prossimo 29 luglio al fine, nell’eventualità di parere favorevole da parte dei lavoratori sulla proposta aziendale, di sottoscrivere l’accordo ponte prima del periodo estivo.

Successivamente a tale fase, occorrerà procedere con le opportune valutazioni in tema di integrativo aziendale e di un nuovo sistema premiante.

Comments are closed.