0
CCNL Farmacie speciali: il punto sulla trattativa

Lo scorso 24 marzo a Roma nella sede nazionale della Fisascat CISL si è tenuto il secondo incontro per il rinnovo del CCNL delle farmacie speciali.

Le organizzazioni sindacali nazionali hanno richiesto di informare rispetto agli esiti della discussione avvenuta all’interno di Assofarm tra la propria delegazione trattante e la Giunta sulla presentazione della Piattaforma rivendicativa.

Il capo delegazione, dott. Mastromatteo, ha evidenziato alcune preoccupazioni rispetto alle richieste di ordine economico, essenzialmente riferendosi alla richiesta retributiva e di revisione delle maggiorazioni.

Rispetto al capitolo Bilateralità, Assofarm si è dichiarata disponibile alla discussione per l’individuazione di un Ente e alla strutturazione della materia in seno al CCNL.

Sono emerse delle perplessità invece rispetto all’articolazione di un inquadramento adeguato con il cosiddetto nuovo modello di Farmacia del Territorio che, stante le dichiarazioni parte datoriale, non presenta servizi remunerativi e che le burocrazie a livello territoriale rallenta e rende poco attuabile.

Filcams, Fisascat e UILTuCS nazionali hanno rinnovato la richiesta di poter valutare congiuntamente i dati relativi ai regimi di apertura e alla platea della forza lavoro impiegata nel settore.

Si è concordato per un successivo confronto la data del 4 maggio 2017 a Roma ore 11:00, stessa sede.