0
CCNL Vigilanza privata, avviare la trattativa

Si è tenuto il secondo incontro inerente il CCNL Vigilanza privata – Sicurezza che ha fatto registrare uno scambio vivace tra le Parti, a seguito delle affermazioni di AssVigilanza e degli esponenti di Assiv: la prima ha dichiarato “irricevibili” le richieste salariali e quelle relative alla classificazione; gli altri hanno precisato la loro disponibilità esclusivamente al “rinnovo” del CCNL 2013, probabilmente per rimarcare l’opposizione ad una profonda rivisitazione dell’assetto contrattuale (come invece richiesto dalla UILTuCS e condiviso unitariamente nella piattaforma).

AssVigilanza ha anche sostenuto l’esigenza, in via preliminare, di intervenire congiuntamente presso il Ministero dell’Interno per sollecitare provvedimenti atti ad ottenere un maggior rispetto della normativa di settore.

Tali posizioni sono state respinte e si è sollecitato l’avvio concreto della trattativa, giungendo a definire le date del 14 dicembre (ore 14,30 – luogo da stabilire) e del 17 gennaio (orario e luogo da stabilire).

Da parte sindacale è stata espressa disponibilità a valutare azioni comuni verso le Istituzioni solo ed esclusivamente in contemporanea al negoziato ed a fronte di segnali significativi e concreti circa la volontà delle aziende aderenti alle Associazioni firmatarie di rispettare le norme contrattuali esistenti.

In altri termini, finché permarranno comportamenti elusivi proprio da parte di coloro che sollecitano (verso altri) interventi, non potrà esservi alcuna speranza di addivenire a risultati efficaci e ognuna della Parti agirà come ritiene opportuno.

Al fine di organizzare la nostra partecipazione al negoziato, si propone la costituzione di una delegazione trattante composta da un esponente per le seguenti strutture: Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna, Lazio, Campania, Sicilia; in corso d’opera, per materie specifiche, potrà attuarsi alternanza con colleghi di altre Regioni.

Desideriamo inoltre strutturare momenti di discussione periodica a livello nazionale, al fine di realizzare il massimo coinvolgimento delle strutture e dei rappresentanti sindacali, cui aggiungere le riunioni a livello locale nelle quali riterrete utile la presenza della Segreteria Nazionale.

Comments are closed.