Gli Enti Bilaterali sono organismi costituiti a iniziativa di una o più associazioni dei datori e dei prestatori di lavoro comparativamente più rappresentative, quali sedi privilegiate per la regolazione del mercato del lavoro attraverso:

  • la promozione di una occupazione regolare e di qualità;
  • l’intermediazione nell’incontro tra domanda e offerta di lavoro;
  • la programmazione di attività formative e la determinazione di modalità di attuazione della formazione professionale in azienda;
  • la promozione di buone pratiche contro la discriminazione e per la inclusione dei soggetti più svantaggiati;
  • la gestione mutualistica di fondi per la formazione e l’integrazione del reddito;
  • la certificazione dei contratti di lavoro e di regolarità o congruità contributiva;
  • lo sviluppo di azioni inerenti la salute e la sicurezza sul lavoro;
  • ogni altra attività o funzione assegnata loro dalla legge o dai contratti collettivi di riferimento.

Sono costituiti liberamente, quasi tutti in attuazione di previsioni del contratto collettivo.

Sono paritetici, nel senso che i rappresentanti dei lavoratori e quelli dei datori di lavoro sono in numero eguale tra loro. Esprimono una concreta ed efficace forma di collaborazione tra capitale e lavoro, indicativa della tendenza al superamento del modello conflittuale.

La UilTucs, interprete quotidianamente del sistema sociale, si è impegnata nell’ambito della bilateralità ad implementare il ruolo e le funzioni del sistema blaterale facendo sì che gli enti bilaterali, più di ogni altra sede istituzionale, siano oggi gli unici in grado di intercettare l’insieme delle domande sociali di tutela provenienti dal mondo del lavoro, fornendo così una protezione aggiunta al lavoratore che si trova esposto ai gravi problemi che il mercato del lavoro pone.

Gli enti bilaterali, che sono figli di una tradizione con contenuti concertativi difforme dalla logica antagonistica, operano proficuamente in tutta Italia nei comparti produttivi del turismo, terziario, vigilanza privata, studi professionali, attraverso un radicato sistema di Enti Bilaterali Territoriali, con forme di intervento di tipo partecipativo e cooperativo, che prevedono un forte e imprescindibile coinvolgimento della Uiltucs e delle altre parti sociali nella individuazione e nella soluzione dei problemi legati al mercato del lavoro.

Gli Enti Bilaterali Nazionali sono:

  • ENTE BILATERALE NAZIONALE PER GLI STUDI PROFESSIONALI
  • ENTE BILATERALE NAZIONALE VIGILANZA PRIVATA
  • ENTE BILATERALE NAZIONALE DEL TURISMO
  • ENTE BILATERALE NAZIONALE DELL’INDUSTRIA TURISTICA
  • ENTE BILATERALE NAZIONALE UNITARIO DEL SETTORE TURISMO
  • ENTE BILATERALE NAZIONALE PER IL TERZIARIO
  • ENTE BILATERALE NAZIONALE DEL SETTORE TERZIARIO

Ciascun Ente Bilaterale Nazionale coordina una rete di enti bilaterali territoriali impegnati in tutta Italia nell’offerta di varie tipologie di servizi.