Il sistema pensionistico italiano è un cantiere in continua evoluzione in cui è necessario considerare il processo di invecchiamento della popolazione e gli andamenti del mercato del lavoro. La UilTucs ha sentito la necessità di dare una risposta concreta alle specifiche esigenze di carattere sociale dei lavoratori e, attraverso i Fondi di previdenza complementare di natura negoziale, è riuscita ad ampliare le tutele sociali ai dipendenti dei settori interessati, garantendo il contenimento del deficit della finanza pubblica.

Lo scopo dichiarato della previdenza complementare è assicurare più elevati livelli di copertura previdenziale. La UilTucs è costantemente impegnata, a livello nazionale, a garantire la più alta diffusione della previdenza complementare soprattutto tra i più giovani, che sono i principali destinatari del cosiddetto secondo pilastro. La UilTucs incentiva i giovani ad aderire, in quanto, avendo essi una vita lavorativa con un lungo orizzonte temporale, l’adesione consentirebbe loro di ottenere una pensione integrativa d’importo adeguato a compensare quella, più bassa, offerta dal sistema previdenziale obbligatorio.

I Fondi di natura negoziale in cui la UilTucs, ormai da anni, opera in maniera attiva , sono:

  • Fon.Te. per i dipendenti da aziende del Terziario (Commercio,Turismo, Servizi);
  • Previcooper per i dipendenti delle imprese della distribuzione cooperativa.