0
Randstad, smart working: firmata la proroga

Il 27 giugno 2016 si è tenuto il programmato incontro con il Gruppo Randstad, finalizzato a svolgere la verifica sull’applicazione dell’accordo sperimentale sull’adozione dello strumento “Smart Woking”.

L’azienda ha dichiarato che lo strumento è stato utilizzato dal 58% della popolazione aziendale aventi diritto e le giornate in cui si è usufruito di tale strumento è pari a 7 giorni di media nei tre mesi di sperimentazione.

Si è constatato, inoltre, che dal punto di vista organizzativo non si sono presentate criticità nell’ambito dei singoli team/divisioni, in quanto si è proceduto a una rotazione programmata e tutti coloro i quali hanno usufruito dello “Smart Woking” sono stati dotati degli strumenti necessari, consegnando loro i mezzi informatici portatili.

L’azienda ha informato i sindacati che ha svolto una nuova indagine interna al fine di raccogliere i feedback necessari per capire se emergono criticità da andare a correggere attraverso il confronto sindacale per cercare di rendere strutturale lo strumento.

Indagine conclusa ma ancora non era in possesso dei dati dettagliati dell’esito.

Come organizzazioni sindacali, rispetto al ritorno ricevuto dai dipendenti, è stata espressa un’adeguata soddisfazione sulla valorizzazione dello strumento, in quanto ritenuto uno dei mezzi per andare incontro alle esigenze di conciliare i tempi di vita e di lavoro dei dipendenti.

Tenuto conto che la sperimentazione è stata adottata solamente nella sede di Via R. Le Petit a Milano, i rappresentanti sindacali hanno chiesto di avviare un confronto finalizzato ad estendere lo strumento anche ai dipendenti che operano nelle singole filiali, nella consapevolezza che la rete ha specifiche caratteristiche e diverse da sede a sede.

Per le ragioni sopra esposte, è stato sottoscritto un accordo sindacale in cui si proroga la sperimentazione al 31 luglio 2016, dandosi appuntamento per il 18 luglio 2016 alle ore 11,00 a Milano in Via R. Le Petit, nella sede aziendale.

Durante l’incontro, i sindacati hanno approfittato dell’occasione per cercare di approfondire la questione riguardante la già annunciata acquisizione di OL Group da parte di Randstad.

In merito a ciò, la delegazione aziendale si è semplicemente limitata a dichiarare che l’acquisizione dovrebbe essere formalmente sottoscritta nei prossimi giorni e che riguarderebbe al momento una mera operazione finanziaria societaria che non coinvolgerebbe l’attuale livello occupazionale.

Nel prendere atto di quanto dichiarato, qualora l’operazione verrà definita formalmente prima dell’incontro programmato, i sindacati hanno chiesto di approfittare di tale appuntamento per approfondire i contenuti dell’acquisizione.

 

Comments are closed.