0
UE, Programma lavoro 2017: protesta UNI su parrucchieri

Oliver Roethig, Segretario generale di UNI Europa, critica la mancanza di interesse della Commissione Europea sui problemi dei parrucchieri. Infatti, nel programma di lavoro della Commissione per il 2017, l’accordo europeo tra le parti sociali relativo al settore dei parrucchieri non è stato nemmeno citato.

“La Commissione potrebbe migliorare la protezione su salute e sicurezza di milioni di lavoratori, la maggior parte dei quali sono giovani donne. Invece la Commissione – dichiara Roethig – mette ancora in discussione l’autonomia delle parti sociali”.

The EU Commission’s Work Programme 2017 is a disappointment for services trade unions. The Commission fails to commit to more Social Europe. President Juncker and Vice-President Timmermans continue to treat labour issues as secondary, “small” things.

Non è accettabile che la Commissione Europea non agisca per avere dei luoghi di lavoro migliori per le parrucchiere vista l’alta incidenza di malattie della pelle, acciacchi, problemi muscolo-scheletrici, disturbi respiratori e un’alta esposizione a prodotti cosmetici che contengono materiali chimici pericolosi e dannosi per la salute.

Leggi l’articolo completo dal sito di UNI Europa.

Foto: uni-europa.org